Mare in Italia: le bandiere blu 2012 svettano in Liguria e in Toscana

bandiere blu 2012L’assegnazione delle bandiere blu per le acque marine italiane è un privilegio indiscusso per i comuni a cui queste fanno capo. Vengono assegnate ogni anno dal Foundation of Environmental Education (FEE) in base a dei criteri, relativi a educazione ambientale e informazione; qualità delle acque, da valutarsi in base a dei valori previsti dalla Direttiva sulle Acque di Balneazione, relativamente ai coliformi totali, ai coliformi fecali e agli streptococchi e in base alla presenza o assenza di discariche urbane o industriali in prossimità della spiaggia; gestione ambientale, che valuta le condizioni della spiaggia e dell’area circostante rispetto ai valori riferiti dai piani regolatori e dalla legislazione ambientale; servizi e sicurezza, riguardanti il personale,le attrezzature di salvataggio e l’equipaggiamento del pronto soccorso in spiaggia.

Le bandiere blu 2012 sono state assegnate dal FFE in collaborazione con Enel Sole. Rispetto allo scorso anno sono 246, 13 in più, distribuite tra 131 comuni. Svettano soprattutto in Liguria, in Toscana e nelle Marche. La Liguria ne ha guadagnate ben 18 e in prevalenza nella provincia di Savona. Albissola Marina, Loano, Celle Ligure e Noli sono solo alcune delle località insignite del titolo. Fanno capo alle altre province liguri i comuni di Lavagna e Chiavari, a Genova, Ameglia e Lerici, a La Spezia, Sanremo e Bordighera a Imperia.

In Toscana, invece, ne sventolano 16, in maggioranza a Livorno, che con le spiagge di Cecina, Bibbona, Piombino e San Vincenzo si aggiudica il primato. A pari merito, con 4 spiagge ciascuna, ci sono le province di Lucca e Grosseto: Castiglion della Pescaia, Follonica fanno capo a quest’ultima, Pietrasanta e Forte dei Marmi, invece, a Lucca. Anche le Marche occupano una posizione di prestigio: 16 comuni si aggiudicano le bandiere blu 2012. Acque cristalline e spiagge pulite si trovano nei comuni di Porto San Giorgio, Porto Recanati, Gabicce Mare e Senigallia. A seguire Abruzzo (14), Puglia (10), Emilia Romagna (8), Lazio e Sicilia (5), Calabria, Veneto e Sardegna (6). Aumentano, quindi i riconoscimenti per il Sud Italia. La Campania, nonostante il cattivo stato delle acque che fanno capo alla provincia di Caserta, guadagna posizioni con quelle di Salerno. La Basilicata è all’ultimo posto, con una sola bandiera blu.

Lascia un commento