Casa intelligente e casa passiva: come ottenere case a risparmio energetico?

Casa intelligente a risparmio energetico con impianto domotico

Spesso si usano i termini casa intelligente e casa passiva come sinonimi, anche se il significato è leggermente diverso: se nel primo caso per casa intelligente si intende un’abitazione che, tramite opportuni accorgimenti (sistema domotico) riesce a gestire i propri consumi ottimizzandoli – e abbassando le bollette elettriche anche del 50% – nel caso della definizione “casa passiva” ci si riferisce a un’abitazione che copre il proprio fabbisogno energetico e soprattutto termico con una fonte energetica minima o nulla. In realtà, quindi, case intelligenti e case passive sono termini con significati ben diversi, che vengono però accomunati dalla definizione di case a risparmio energetico.

Come ottenere una casa a risparmio energetico?

Il risparmio energetico è uno dei fini di chi desidera dare una mano all’ambiente e al proprio portafoglio. In una situazione ideale, quindi, dovremmo poter avere per le mani una casa intelligente e passiva, alimentata con fonti energetiche rinnovabili. Tutto questo potrebbe essere anche possibile per le nuove costruzioni, ma cosa fare se si sceglie un appartamento in piedi già da qualche tempo, o se, per qualsiasi motivo, non è possibile utilizzare fonti rinnovabili e progetti architettonici atti a ridurre l’impatto dei consumi energetici? Bene, in questo caso ci viene in aiuto la domotica, che ci fornisce la tecnologia per una casa intelligente e a basso consumo energetico.

Domotica e casa intelligente sono quindi sinonimi: è la domotica che permette a un’abitazione di gestire tutto ciò che viene connesso alla rete elettrica; pensiamo ad esempio alla gestione dei caloriferi e dei condizionatori, a quella dell’impianto di illuminazione, alla gestione di tapparelle e automatismi, alla diffusione sonora e alla gestione degli impianti di allarme, nonché al monitoraggio dell’efficienza della rete elettrica (e, se avete sistemi per la creazione di energia da fonti rinnovabili, anche il controllo della produzione degli stessi, eventuali dispersioni della rete elettrica e picchi di consumo).

Tra l’altro, per gli amanti del design, le case intelligenti sono anche davvero belle: i pannelli dei sistemi domotici – che permettono di accedere a diversi livelli di funzionalità – sono creati per essere veri e propri oggetti di design, che si fondono con l’arredamento della casa in perfetta armonia, unendo i concetti di modernità, avanguardia e bellezza a quelli di comfort, sicurezza, risparmio ed efficienza energetica.

Lascia un commento