Campionati italiani di canottaggio: l’ultimo a Torino e trionfa la Germania

campionati italiani canottaggioSi è disputata a Torino nelle acque del Po la Silver Skyff, una gara internazionale di canottaggio che ha visto la partecipazione di circa 700 atleti provenienti da 20 nazioni. La regata, della lunghezza di 11 chilometri, ha incoronato vincitore Jost Shoemann-Finck, un canottiere tedesco che ha concluso la sua prova in 41 minuti e 39 secondi. In seconda posizione, staccandolo di soli 9 secondi, Franceso Pegoraro, diciannovenne già vincitore del titolo mondiale nel quattro di coppa under 23; alle loro spalle il croato Valent Sinkovic, argento olimpico.

La Silver Skyff è stato di alto livello e c’è stato anche chi a Torino è arrivato per ritornare ad essere un’ atleta. È il caso dell’israeliana Jasmine Fiengold che nel 2009 rischiò la vita finendo sott’acqua per un probabile malore. Dopo il soccorso andò in anossia riportando danni cerebrali. Terapie e canoa l’hanno aiutata e le hanno consentito di riprendere a vogare: a Torino nel corso di questi campionati italiani canottaggio, è scesa in acqua da sola, senza dare importanza al risultato. È proprio il caso di dire che lo sport può aiutare a rinascere e in alcuni casi, soprattutto per gli atleti è l’unica medicina.

In Italia il canottaggio è uno sport diffuso a livello nazionale e richiede un’elevata forza fisica: è uno sport di velocità e resistenza che può essere praticato su laghi, fiumi e in mare. Oggi è governato dalla FISA (Fédération Internationale des Sociétés d’Aviron), che organizza i Campionati del mondo, ma anche i campionati italiani di canottaggio.

Tra le nazioni più forti nello sport del canottaggio si trovano Italia, Regno Unito, Stati Uniti e Francia. Tra i più noti atleti di questo sport, che partecipano sia ai campionati italiani di canottaggio, sia a quelli internazionali, troviamo in Italia Simone Raineri, Rossano Galtarossa, Elia Luini, Giuseppe, Carmine e Agostino Abbagnale, i fratelli che hanno segnato questo sport in Italia.

Errani e Vinci, campionesse del tennis italiano, contro Sharapova e Ivanovic, protagoniste de La Grande Sfida

tennis italianoMaria Sharapova, Sara Errani, Ana Ivanovic e Roberta Vinci saranno le protagoniste de La Grande Sfida, evento-esibizione che avrà luogo sabato 1 Dicembre e come l’edizione passata, al Mediolanum Forum di Assago, a pochi passi da Milano. L’edizione 2012 sarà l’occasione per tutti gli appassionati di vedere in azione le protagoniste del tennis italiano e due ex campionesse del mondo come la russa e la serba. I match saranno interamente trasmessi da Sky Sport2 e l’evento potrà essere seguito su Facebook, Twitter e attraverso i media partner: Gazzetta dello sport e Radio Monte Carlo.

A differenza dello scorso anno, a La Grande Sfida quest’anno è cambiata la formula, che prevede tre sfide da un set con Vinci-Ivanovic, Errani-Sharapova, e il doppio. La giornata, oltre al tennis, sarà allietata da vari eventi, legati anche alla solidarietà che prevedono iniziative per la raccolta fondi per Telethon (per ogni biglietto venduto, i cui prezzi variano dai 25 ai 250 euro, un euro verrà devoluto alla Fondazione), il guadagno di una cena di gala organizzata la sera precedente alla kermesse e il ricavato di un’asta online, gestita dalla BNL, durante la quale sarà venduto materiale tecnico delle giocatrici. Sono coinvolti nella manifestazione anche numerosi circoli lombardi e il comitato provinciale della Federazione Italiana Tennis, che si occuperà del torneo giovanile, aperto ad under 12 e under 14, maschili e femminili. I vincitori avranno la possibilità di palleggiare con le campionesse.

Le campionesse del tennis italiano, Sara Errani e Roberta Vinci, sono reduci da una stagione ricchissima. La romagnola Errani è entrata nella top ten del ranking mondiale vincendo quattro tornei; ha raggiunto la finale a Roland Garros e la semifinale agli US Open, come Roberta Vinci, che è tra le top 15 del WTA, ha vinto il torneo di Dallas e raggiunto gli ottavi a Wimbledon. Compagne di tennis, hanno giocato in doppio raggiungendo risultati importanti: otto tornei vinti, tra cui Roland Garros e Us Open.

L’anno scorso l’evento fu organizzato da MCA Events e aveva visto protagoniste le sorelle Williams, Venus e Serena, Francesca Schiavone e Flavia Pennetta, campionesse del nostro tennis italiano, registrando uno strepitoso successo. I biglietti sono acquistabili direttamente sul sito www.lagrandesfida.net.

Giocatori Atp e Giocatrici Wta impegnati in Cina e Giappone. I tennisti italiani tornano a casa

giocatori AtpIl cammino di Andreas Seppi, tennista italiano classe 1984, si ferma al secondo turno dello Shanghai Rolex Masters, penultimo appuntamento stagionale con gli Atp Masters 1000, che si svolge nella città cinese. Il giocatore azzurro è stato battuto per 6-3, 6-3 dal ceco Tomas Berdych, che è in corsa per le qualificazioni al Masters di Londra. Berdych non ha concesso neanche un break a Seppi e ha chiuso il match in un’ora e 19 minuti. Il terzo break è arrivato nell’ultimo game, ma l’azzurro ha ceduto al primo match point. 

Passano agli ottavi di finali altri giocatori Atp, come Novak Djokovic e Andy Murray: il tennista serbo ha battuto 6-3 6-2 il bulgaro Grigor Dimitrov e ora affronterà Feliciano Lopez, che  nel frattempo ha battuto a sorpresa Philipp Kohlschreiber. Lo scozzese Murray, invece, passa il turno senza giocare visto il forfait del tedesco Florian Mayer.

Altro giocatore Atp ad essere battuto è stato Fabio Fognini. Il suo esordio allo Shanghai Rolex Masters non è andato proprio benissimo, complice anche il dolore al piede persistente causato da un infortunio a San Pietroburgo. Battuto dal cipriota Marcos Baghdatis, attuale numero 44 al mondo, con il punteggio di 6-2, 6-2.

Non va meglio per le giocatrici Wta all’HP Japan Women’s Open Tennis 2012, torneo WTA International con un montepremi da 220.000 dollari che si gioca ad Osaka, in Giappone, su campi di cemento. Camila Giorgi è stata eliminata con un punteggio di 3-6, 6-2, 6-2 dall’ostica spagnola Anabel Medina-Garrigues, numero 6 del seeding e 39 del ranking.

Francesca Schiavone si è invece ritirata Schiavone, abbandonando il match contro la russa Olga Puchkova, numero 101 del ranking. Si qualificano altre giocatrici Wta, tra cui Samantha Stosur, l’australiana testa di serie numero 1, che ha battuto in tre set la francese Virginie Razzano con il punteggio di 1-6 6-2 6-4 in 1 ora e 56 minuti di gioco. Promosse al terzo turno anche la statunitense Jamie Hampton, Chang Kai-Chen, la giapponese Misaki Doi.