Il Milan riapre il campionato

Campionato ufficialmente riaperto. Il Milan, vittorioso contro il Chievo per merito di un gran goal di Seedorf, si avvicina a -1 dall’Inter, capolista a dieci giornate dal termine del campionato.

La squadra nerazzura aveva sprecato Venerdì l’occasione di mantenere il vantaggio di 4 punti contro un Catania indomabile che rimonta il goal di svantaggio e porta a casa una vittoria essenziale.

Ora, sfida europea per Mourinho che dovrà vedersela col Chelsea di Ancellotti per conquistare la semifinale di Champion’s League, guai in infermeria per Leonardo invece. Per Nesta e Beckham la stagione è ufficialmente terminata.

Matteo Messina Denaro accerchiato

Si sta stringendo il cerchio attorno al latitante numero uno, afferma il ministro dell’Interno Maroni, dopo l’arresto di diciannove fedelissimi del boss mafioso che è ricercato dal 1993 e rientra tra i dieci latitati più ricercati del mondo.

Tra i fermati c’è anche il fratello del boss Salvatore Messina Denaro. Tutti gli arrestati devono rispondere di associazione mafiosa, estorsione, danneggiamenti e trasferimento fraudolento di società e valori.

Il grande giro d’affari riguarda le province di numerose regioni italiane. Apprezzamento per i risultati dell’operazione è giunto anche dal presidente del Senato Schifani e dal ministro della Giustizia Alfano.

Continua il divieto per i talk-show politici

E’ deluso Garimberti (presidente RAI) nell’apprendere la delibera del Consiglio di Amministrazione RAI che sancisce ancora lo stop per i talk-show dedicati alla politica (Annozero, Ballarò, Porta a Porta).

Il Tribunale amministrativo regionale del Lazio, dopo il ricorso di Mediaset e Sky, aveva sospeso un provvedimento dell’Agcom, l’authority per le comunicazioni, che imponeva le regole della cosiddetta par condicio per una presenza equilibrata dei rappresentanti politici.

La decisione del Consiglio di Amministrazione coglie favorevole il PDL che afferma attraverso il portavoce Capezzone la sua giustezza nel metodo e nel merito.

Critico invece l’ex ministro Paolo Gentiloni del Pd, attacca invece la decisione del cda Rai contro la ripresa dei talk show politici “La Rai sarà dunque l’unica televisione senza programmi di informazione politica durante la campagna elettorale, nel momento di maggiore interesse per l’opinione pubblica”.